ORGOGLIO DRAGONE: GRAZIE!!!!

wp-1480955330608.gif

Chi l’avrebbe detto Toni,
in quelle sere di vent’anni fa quando venivi i a prenderci in biblioteca per
passare a raccattare piloni tarantini, nani riccionesi e flanker radical-chic
sulla via per Cesano,
che ci saremmo ritrovati in una fredda mattina di dicembre sul prato malmesso
dell’arena civica ad ammirare centinaia di bambini correre dietro a una
palla ovale con quella stessa felicita’ incontenibile che abbiamo provato noi,
condividendo una smodata passione pe i valori che questo sport tramanda, sanciti nel nostro manifesto:
“Lealta’, rispetto, passione, condivisione e la gioia di stare assieme, questo vuole essere Rugby Parco Sempione”
Chi l’avrebbe detto Davide, David, Giorgio, Paolo, Abba, Tuzu e gli altri pioneri, cinque anni fa, quando ci trovavamo sul far della sera al parco a studiare un paio d’esercizi da far provare a qualche bimbo al nostro primo open day, che saremmo diventati una comunita’ di oltre cinquecento persone a far vivere il nostro sogno e un progetto concreto.
La giornata dell’Orgoglio Dragone ci ha permesso di riunirci tutti assieme, di
riconoscerci, di condivere la passione dei nostri figli, di toccare con mano i
cuore dei Dragoni,.
Vorremmo ringraziarvi tutti, uno ad uno, dal piu’ piccolo dei Dragoni al piu’
vecio dei Dragold, da chi ha affettato porchetta per ore con un’abnegazione
incredibile, a chi ha immortalato emozioni con foto e video, da chi ha
tracciato le linee del campo a chi ha arbitrato una partita, da chi ha fatto
una meta a chi ha sostenuto un compagno in difficolta’, da chi ha trasportato
tavoli a chi ha venduto cappellini, da chi ha bollito fagioli a chi ha raccolto
donazioni, da chi ha bevuto brule’ a chi ha portato salmone e torte salate.
L’orgoglio Dragone ripaga il tempo che ognuno di noi ruba alla propria famiglia
per organizzare un torneo, un terzo tempo, una trasferta, un post e un’ennesima
chat su whatsapp…
Sono passati cinque anni, ed e’ solo l’inizio.
Abbiamo 300 bimbi iscritti e non abbiamo ancora una casa
Grazie!

“Il progetto Rugby Parco Sempione viene da lontano:
da uno spogliatoio prefabbricato dove finisce la citta’, dal placcaggio di un
nano romagnolo a un colosso olandese in una primavera che sa di speranza, dal
agrodolce gusto di una sconfitta onorevole nel derby della tangenziale, da un
coro che non possiamo dimenticare in una calda notte abruzzese.
“Noi non mullemo mai.”
Lealta’, rispetto, passione, condivisione e la gioia di stare assieme, questo
vuole essere il Rugby Parco Sempione.”

photocredit: Antonella Siliberti, Daria Kluzer

si 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...